www.orvietocountry.it:
Agriturismo between Tuscany, Umbria and Latium, in the heart of central Italy two step far from Orvieto and Bolsena's lake.



Tarquinia

Tarquinia: un viaggio nel passato

…..Qui rise l’Etrusco, un giorno, coricato cogli occhi a fior di terra, guardando la marina. E accoglieva nelle sue pupille il multiforme e silenzio splendore della terra fiorente e giovane di cui aveva succhiato il mistero galamente ……. Vincenzo Cardarelli, poeta.

 


Cenni Storici
Secondo alcuni Tarquinia, l’anticaTarxuna o Tarxna, fu fondata da Tagete. Nato da una zolla, figlio della coltivazione, Tagete insegnò l’arte auruspicina e augurale, l’arte cioè di trarre auspici dalle viscere delle vittime o da vari segni naturali come il volo degli uccelli o i fulmini.
Secondo altri Tarquinia fu fondata da Tarconte, principe della Lidia, figlio o fratello di Tirreno. A narrare la sua vicenda è Virgilio, nell’VIII libro dell’Eneide.


Veduta della città
Le due versioni vogliono far luce sull’annosa questione delle origini degli Etruschi: autoctoni o provenienti dall’Asia Minore? Una terza ipotesi, secondo la quale Tarconte avrebbe ricevuto le regole della divinazione da Tagete, media le due posizioni.
Comunque sia Tarquinia fu e le sue origini, al di là del mito, sono collocabili attorno al IX secolo.
Eretta su un colle a pochi chilometri dal Mar Tirreno, la città fu al più famosa delle 12 Confederate dell’Etruria marittima e una delle più importanti Lucumonie (Città Stato ) di tutto il territorio etrusco.


Da visitare


Il cortile interno di Palazzo Vitelleschi

Palazzo Vitelleschi.

L’aristocratico Palazzo Vitelleschi della prima metà del XC secolo ., presenta una elegante facciata ed è un autentico capolavoro architettonico gotico rinascimentale. Nell’interno è ospitato il Museo etrusco considerato fra i più importanti d’Italia.
Ai lati dell’ingresso sono ospitati due sarcofagi e preziosi documenti della scultura funeraria.

Al primo piano è custodita l’elegantissima scultura dei cavalli alati, che decorava il frontone dell’area della Regina nella vicina Necropoli.Nelle sale adiacenti è contenuto vario materiale archeologico dal periodo villanoviano a quello romano. Al secondo piano, ricostruita con l’affresco strappato dalla vicina Necropoli, è visibile la Tomba del Triclinio.

La Necropoli Etrusca

si estende sino a tre km dall’abitato , ed è una delle più importanti tra quelle conosciute, essendo ricca di tombe a camera con decorazioni che costituiscono la più completa documentazione dello sviluppo della pittura dal VI al II sec. A.C..


Il tempio dell'Ara della Regina


Interno della Tomba dei Leopardi

Tra le molteplici tombe, attualmente sono visibili le seguenti: Tomba Giocolieri, Tomba Cardarelli, Tomba SS13, Tomba delle Fustigazione, Tomba 3713, Tomba dei Leopardi, Tomba fior di Loto, Tomba del Cacciatore, Tomba Caccia e Pesca, Tomba delle leonesse, Tomba Barroccini, Tomba del Gorgoneion.


Il centro storico.
La città cinta da mura medioevali con slanciate torri vanta monumenti e numerose bellissime chiese, tra le quali ricordiamo: Santa Maria in Castello, Santa Maria di Valverde, il Duomo, S. Martino, Annunziata, S. Pancrazio, Palazzo Comunale, S. Giovanni Battista, S. Francesco.


Il centro storico


Usi e Costumi
Tarquinia con il suo ricco patrimonio naturale, è amata allo stesso tempo per la cordialità della sua gente. La sua tavola è imbandita di ogni tipo di cacciagione, di gustosi contorni provenienti direttamente dalle sue terre e come per contrasto da raffinati piatti a base di pesce di mare per i palati più raffinati. A pochi chilometri dalla città sorge una moderna stazione balneare.


 

 

Agriturismo Valle del Tione - Località Canonica - Orvieto - Terni - Umbria - Italia
Tel. 0761798742 - 3381496560 - email: info@orvietocountry.it P. iva: 01699510564