www.orvietocountry.it:
Agriturismo zwischen Toskana, Umbrien, Latium, im Herzen Mittelitaliens, ganz in der Nähe von Orvieto und dem Bolsenasee.



Montalto di Castro

Secondo una leggenda la città di Montalto di Castro fu fondata a seguito della migrazione di alcuni abitanti da una città della costa verso il sito attuale della città. Presso località Murelle si trovano ancora oggi i resti della città antica.
Antico castro medievale, dominato dalla famiglia Orsini, i quali vi edificarono la rocca (Castello Guglielmi), è oggi famosa anche per la sua vocazione marittimo/turistica di Marina di Montalto sviluppatasi a partire dagli anni cinquanta, che grazie alle sue ampie spiagge sabbiose, vaste pinete e attrezzate strutture è una delle mete di villeggiatura marittima più ambite di tutto il Lazio.

Castello Guglielmi
L'abitato è dominato dal Castello Guglielmi, il cui nucleo più antico è costituito dall'imponente torre quadrangolare. Costruito probabilmente nel XV secolo dagli Orsini, come ricordato dalla lapide posta sulla torre, il castello subì in seguito numerose ristrutturazioni.
Alla fine del XVIII secolo venne rialzato di un piano e nel secolo scorso vennero aggiunte la loggia e la merlatura attuale.

Il castello Guglielmi
Percorrendo via Vulci si giunge a una porta ricavata nel tratto settentrionale delle mura; da qui si accede alla piazza Felice Guglielmi, su cui prospetta la facciata neoclassica di Santa Croce. L'interno è a navata unica e al di sopra dell'altare, custodito entro una teca in vetro, si conserva un pregevole dipinto, raffigurante "La Madonna della Vittoria".

Chiesa di Santa Maria Assunta


La facciata della Chiesa

Percorrendo via Soldatelli si giunge davanti alla bella facciata settecentesca della chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta. L’edificio mostra sopra il portale di travertino lo stemma di Papa Pio VI Braschi che ne promosse il completo rifacimento nel 1783. L’interno, a unica navata, è decorato con interessanti dipinti della fine del XVIII secolo. In una teca, sulla destra, sono conservate le reliquie di Quirino e Candido, santi patroni di Montalto. In piazza Giacomo Matteotti si trova il Palazzo del Comune. La struttura, sorta in origine come convento francescano, venne successivamente trasformata in fortezza dai Farnese e inglobata nella cinta muraria.


Fontane delle Tre Cannelle e del Mascherone
Fuori del centro storico del Comune di Montalto di Castro in prossimità della via Aurelia, si incontrano le settecentesche fontane delle Tre Cannelle e del Mascherone, entrambe con lunghe epigrafi sormontate dallo stemma del Comune. Lungo la strada per Marina di Montalto si può notare, sulla sinistra, la chiesa di San Sisto, costruita dai frati Agostiniani forse nel XIII secolo, e in seguito trasformata prima in lazzaretto e quindi in ospedale.

Fontana delle tre cannelle

Oasi di Vulci

Il fiume Fiora prima dello sbarramento ENEL

Nel tipico paesaggio maremmano a cavallo tra Toscana e Lazio l'area di Vulci offre un insieme unico e straordinariamente compenetrato di motivi d'interesse naturalistici e archeologici, oggi proposti all'attenzione del visitatore nell'ambito di due importanti istituzioni l'Oasi WWF sul Fiume Fiora e il Parco Naturalistico Archeologico diVulci a breve distanza l'una dall'altro.

La collaborazione tra Enel e WWF ha reso possibile la realizzazione di un'area protetta ricca di ecosistemi importanti sia per la ricerca scientifica sia per l'educazione naturalistica. Si sviluppa lungo il basso corso del Fiora, un fiume dalle acque limpidissime tra i meglio conservati dell'Italia centrale, che scorre in una gola coperta di vegetazione mediterranea. Lo sbarramento del fiume, prodotto da una diga Enel, ha creato un bacino artificiale, consentendo la formazione di una zona umida che ospita un bosco ripariale circondato da campi coltivati e incolti, frequentati da uccelli stanziali e di passo. La visita all'oasi si svolge lungo un sentiero, con una parte del percorso, provvista di 5 osservatori, che costeggia il Fiume Fiora.
Proseguendo si incontra lo stagno didattico. Usciti dalla zona umida inizia la macchia mediterranea; accanto a questa è situato un uliveto didattico (240 piante provenienti da diversi paesi del Mediterraneo) curato con pratiche biologiche.



 

 

Agriturismo Valle del Tione - Località Canonica - Orvieto - Terni - Umbrien - Italia
Tel. 0761798742 - 3381496560 - email: info@orvietocountry.it P. iva: 01699510564